Ch. league, vittoria a Marsiglia e final four conquistata!

News – Articolo

la gara

La Pro Recco è qualificata alla Final Four di Malta: la vittoria per 10-12 sul campo del Marsiglia permette ai campioni d’Europa di strappare il pass per la semifinale con due turni di anticipo. Decisive le reti di Hallock e Di Fulvio negli ultimi tre minuti di gioco sul risultato di 10-10.

Portieri protagonisti in apertura di tempo: Del Lungo si supera su Prlainovic e Manhercz, dall’altra parte Lazovic stoppa Younger e Cannella. Dopo quasi cinque minuti è la Pro Recco a passare in vantaggio: con Velotto nel pozzetto, Di Fulvio inventa per Kakaris che dal centro schiaccia in rete. A 25 secondi dalla sirena il Marsiglia pareggia con Prlainovic che batte Del Lungo sopra la testa capitalizzando così la quinta superiorità numerica. L’ultimo possesso del tempo basta ai biancocelesti per sorpassare ancora: la girata di Hallock al centro vale l’1-2.

Si riparte e Del Lungo salva su Bouet e Crousillat, ma il mancino francese, con Iocchi Gratta nel pozzetto, ci riprova e trova il diagonale chirurgico quando sono trascorsi due minuti e mezzo di gioco. Francesi avanti a metà tempo con Angyal da posizione 4, poi l’altro ungherese, Zalanki, fulmina Lazovic e fa 3-3: risultato che non cambia più fino alla seconda sirena.

Botta e risposta su rigore in avvio di terzo tempo tra Manhercz e Di Fulvio (4-4). I ragazzi di Sukno sbagliano il penalty del sorpasso con Fondelli (traversa), i padroni di casa ne approfittano e vanno sul +1 con Crousillat in superiorità che tira al volo da posizione 2. Del Lungo si supera su Velotto e a due minuti e mezzo dalla sirena Hallock è rapido a ribattere in rete una corta respinta di Lazovic su tiro di Cannella (5-5). Marsiglia di nuovo avanti con Manhercz da posizione 4, la Pro Recco pareggia subito con Echenique che trova Kakaris sul secondo palo (6-6). Ultimo minuto di tempo e Bouet sfrutta la sosta nel pozzetto di Younger. I ragazzi di Sukno non si scompongono e mettono in parità il match con un rigore, il terzo di giornata, trasformato da Zalanki a 20 secondi dalla sirena: le due squadre nuotano verso l’ultimo quarto sul 7-7 perché Del Lungo mura Spaic all’ultimo assalto in superiorità (la numero 14 per i padroni di casa).

La Pro Recco ritorna in vantaggio dopo 36 secondi (e due tempi sempre all’inseguimento) con Cannella che squarcia il fianco sinistro della difesa francese e buca Lazovic (7-8). Gioia che dura poco più di due minuti perché Crousillat da posizione 2 pareggia. Tra il terzo e il quarto minuto i campioni d’Europa provano a mettere la freccia: Condemi da posizione 4 e la ripartenza di Cannella che ruba palla e batte Lazovic per l’8-10 e il primo +2 della gara. La “Garsau” spinge, Manhercz cala il tris e poi avvia la ripartenza che Crousillat conclude in rete: è 10-10. La beduina di Hallock a tre minuti dalla fine fa esultare la Pro Recco e incendia il finale: Del Lungo devia su Crousillat e Echenique stoppa Manhercz. Si entra nell’ultimo minuto e l’alzo e tiro di Di Fulvio non lascia scampo a Lazovic: 10-12 e lucchetto al match.

“Abbiamo raggiunto l’obiettivo della qualificazione che ci permetterà di avere un finale di stagione un po’ più tranquillo perché dobbiamo lavorare anche a livello fisico in queste settimane – le parole di Francesco Di Fulvio al termine della sfida -. Oggi è venuto fuori il gruppo, sapevamo che sarebbe stato complicato uscire dalla vasca del Marsiglia con la vittoria, per loro era l’ultima spiaggia per qualificarsi: siamo stati bravi, abbiamo tenuto un’ottima difesa nei primi due tempi, poi abbiamo concesso qualcosa in più, ma alla fine è uscito lo spirito di questa squadra”.

Marsiglia: Lazovic, Angyal 1, Crousillat 4, Spaic, Prlainovic 1, T. Vernoux, Vanpeperstraete, Marion Vernoux, Manhercz 3, Velotto, Vukicevic, Bouet 1, Hovhannisyan. All. Scepanovic.

Pro Recco: Del Lungo, Di Fulvio 2, Zalanki 2, Cannella 2, Younger, Fondelli, N. Presciutti, Echenique, F. Condemi 1, Kakaris 2, Iocchi Gratta, Hallock 3, Negri. All. Sukno.

Arbitri: Stavridis (Grecia) e Teixido (Spagna)

Parziali: 1-2, 2-1, 4-4, 3-5.

Superiorità numeriche: Marsiglia 5/18, Pro Recco 1/9. Rigori: Marsiglia 1/1, Pro Recco 2/3

Usciti per limite di falli: Younger (PR), Vanpeperstraete (M), Presciutti (PR), Fondelli (PR), Echenique (PR) e Manhercz (M) nel quarto tempo.