Ch. League, La Pro Recco abbatte il Marsiglia 15-8

News – Articolo

la gara

La Pro Recco abbatte il Marsiglia nell’esordio del girone dei quarti di finale di Champions League: nella bolgia di Chiavari i campioni d’Europa vincono 15-8. Triplette per Cannella e Younger, migliori marcatori del match.

Senza Ivovic influenzato, la Pro Recco è letale con l’uomo in più spinta dalla forza dei suoi centri: Kakaris dopo due minuti e mezzo di gioco, Di Fulvio, 60 secondi più tardi, portano i padroni di casa sul 2-0. Il Marsigia accorcia con Vanpeperstraete, poi il numero 7 francese devia il tiro di Fondelli da posizione 2 e beffa Lazovic. Gli ospiti siglano il 3-2 con Vernoux, in superiorità, ben servito sul primo palo, ma i ragazzi di Sukno macinano gioco: Echenique (nell’unico gol biancoceleste a uomini pari del primo tempo) e Younger, da posizione 3, allungano sul 5-2 a fine primo tempo.

Nel secondo tempo sono Del Lungo e Cannella i protagonisti. Il portiere biancoceleste è in versione mondiale, il numero 4 segna il 6-2 con un diagonale chirurgico da posizione 4 e poi serve il pallone che Hallock deposita in rete dopo il gol di Manhercz: al riposo lungo si va così sul 7-3.

Divario che aumenta nella prima metà del terzo tempo grazie alle incursioni di Iocchi Gratta e Younger che da due passi bucano Lazovic (9-3). Ancora Iocchi Gratta e il rigore di Cannella mettono la pietra tombale sul match. Del Lungo si toglie lo sfizio di parare con la testa un rigore di Manhercz, ma nulla può sul tiro di Prlainovic che segna l’11-4 dopo oltre otto minuti senza reti per i francesi. Prima della sirena ecco il tris di Cannella: alzo e tiro che fulmina Lazovic per il 12-4 che chiude il tempo.

Nell’ultimo quarto i biancocelesti abbassano il ritmo, subiscono qualche gol di troppo ma fanno calare il sipario sul 15-8.

“L’abbiamo preparata benissimo, soprattutto in difesa siamo stati molto bravi e ci siamo staccati quasi subito nel punteggio andando sul +3 – le parole di Sukno a fine gara -. L’attacco ha funzionato e la partita è stata sempre sotto controllo: complimenti ai ragazzi per la prestazione. Adesso ci aspetta un’altra sfida fondamentale a Spalato e dobbiamo ritornare a Recco con tre punti”.

“Abbiamo giocato veramente bene, da squadra, mantenendo la lucidità per tutto l’incontro – prosegue Marco Del Lungo -. Parata più difficile? Quella su Crousillat, sul palo corto con l’uomo in meno: è stato un crocevia della partita, ci ha dato tranquillità permettondoci di aumentare il gap”.


PRO RECCO: Del Lungo, Di Fulvio 1, Zalanki 1, Cannella 3, Younger 3, Fondelli 1, Presciutti, Echenique 1, Condemi, Kakaris 1, Iocchi Gratta 2, Hallock 2, Negri. All. Sukno

MARSIGLIA: Lazovic, Angyal, Crousillat 2, Spaic, Prlainovic 1, T. Vernoux 1, Vanpeperstraete 1, Marion Vernoux, Manhercz 1, Bodegas, Vukicevic 2, Velotto, Hovhannysian. All. Scepanovic

Arbitri: Margeta (Slovenia) e Kourtidis (Grecia)

Parziali: 5-2, 2-1, 5-1, 3-4.
Usciti per limite di falli: Angyal (M) e Iocchi Gratta (PR) nel quarto tempo. Espulsione definitiva Presciutti (PR) nel quarto tempo per gioco violento.

Superiorità numeriche: Pro Recco 5/11 + 2 rigori, Marsiglia 3/ 10 + 3 rigori.

Del Lungo para un rigore a Manhercz nel terzo tempo.