telimar al tappeto, gara 1 è dei biancocelesti

News – Articolo

la gara

La Pro Recco vince gara 1 della semifinale Scudetto: contro il Telimar i campioni d’Italia si impongono per 18-9. Dopo un primo tempo equilibrato, i biancocelesti cambiano marcia nel secondo tempo con un break di 4-0 in quattro minuti e mezzo che indirizza il match. Triplette per Zalanki e Hallock.

Senza Aicardi non al meglio, mister Sukno affianca Iocchi Gratta ad Hallock nella lotta ai due metri.

È proprio l’ex Savona a portare in vantaggio i biancocelesti con un gol da centroboa consumato dopo appena 42 secondi di gioco. I siciliani pareggiano subito con Lo Cascio in superiorità, rapido a ribattere in rete una respinta di Del Lungo, ma la Pro Recco mette di nuovo la freccia: il rigore di Younger, conquistato da Hallock, e l’incrocio pescato da Presciutti da posizione 3, valgono il 3-1. Risultato che cambia dopo poco perché Hooper accorcia, ma un contro fallo a metà tempo spalanca la porta a Velotto (4-2). Hallock porta sul +3 i campioni d’Italia a due minuti dalla sirena, rete che non affossa il Telimar, capace di avvicinare i biancocelesti con Giorgetti in doppia superiorità e Lo Dico in controfuga, chiudendo così il tempo sul 5-4.

Pronti via e il secondo tempo si apre con il bolide di Ivovic dai sei metri (6-4). Zalanki si guadagna un fallo e si invola verso la porta di Jurisic senza lasciargli scampo, poi Echenique inventa per Di Fulvio che non sbaglia l’8-4 a metà tempo. Vantaggio che aumenta ancora con il mancino di Zalanki, imprendibile da posizione 2. Il botta e risposta in superiorità tra Del Basso e Hallock, pescato sul palo ancora da Echenique, non muta le distanze: al cambio campo si va sul 10-5.

La Pro Recco continua a dilagare dalle parti di Jurisic: la beduina di Iocchi Gratta in avvio di terzo tempo è la prima di cinque reti in sei minuti che mandano i campioni d’Italia sul 15-5 a 120 secondi dalla sirena e di fatto chiudono il match.
I ragazzi di Sukno allentano il ritmo e il Telimar riduce il divario, con tre gol a cavallo tra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo tempo (16-8) che vede le due squadre chiudere con un parziale di 2-2.

Sabato a Palermo si giocherà gara 2: se i biancocelesti vinceranno sarà finale contro una tra Brescia e Ortigia.

PRO RECCO-TELIMAR 18-9

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 2, G. Zalanki 3, G. Cannella, A. Younger 2, A. Fondelli, N. Presciutti 2, G. Echenique 1, A. Ivovic 2, A. Velotto 1, M. Iocchi Gratta 2, B. Hallock 3, T. Negri. All. Sukno

TELIMAR: E. Jurisic, M. Del Basso 1, A. Vitale, F. Di Patti, A. Giorgetti 4, J. Hooper 2, A. Giliberti, A. Pericas Eixarch, F. Lo Cascio 1, D. Occhione, R. Lo Dico 1, E. Fabiano, D. Washburn. All. Baldineti

Arbitri: Bianco e Romolini

Parziali: 5-4, 5-1, 6-2, 2-2. Usciti per limite di falli Cannella (PR) nel terzo tempo, Vitale (T) e Fondelli (PR) nel quarto tempo. 
Superiorità numeriche: Pro Recco 4/9 +1 rig.; Telimar 4/13 +1 rig.