Serie A1, biancocelesti vittoriosi anche in casa di trieste

News – Articolo

la gara

Già certa del primo posto che le darà il vantaggio casalingo nei play off scudetto, la Pro Recco vince anche a Trieste per 7-13: tripletta per Aicardi, miglior marcatore dell’incontro, due gol a testa per Di Fulvio, Condemi, Zalanki e Cannella.

Sono Di Fulvio e Aicardi i protagonisti in avvio di gara: il centroboa si procura il rigore che Di Fulvio trasforma, poi deposita in rete l’assist al volo del pescarese. Cannella in superiorità e il diagonale di Zalanki da posizione 2 mandano la Pro Recco sullo 0-4. La prima rete di Trieste arriva a nove secondi dalla sirena con Podgornik.

Svantaggio dimezzato da Petronio che dopo un minuto del secondo tempo trova una deviazione che beffa Del Lungo, poi Mladossich in controfuga accorcia ulteriormente (3-4). Dopo otto minuti senza reti, i biancocelesti tornano a segnare con Echenique, in superiorità, a 90 secondi dal cambio campo. C’è ancora tempo per il sesto gol dei campioni d’Italia: lo segna Condemi da posizione centrale chiudendo così sul 3-6 i primi sedici minuti di gioco.

Divario che i ragazzi di Sukno raddoppiano nei primi tre minuti del terzo quarto con Di Fulvio, la schiacciata di Aicardi sul secondo palo e una grande giocata di Condemi che supera in dribbling il portiere (3-9). Punteggio che potrebbe essere ancora più ampio se Presciutti non si facesse parare un rigore da Caruso. E allora Trieste prova a rimettersi in scia della Pro Recco: il bolide mancino di Bini e Buljubasic, in superiorità da posizione 4, chiudono il tempo sul 5-9

Due minuti del quarto tempo e i biancocelesti vanno in doppia cifra: super giocata di Zalanki che dribbla Mezzarobba e fredda Caruso (5-10). Distanza che rimane immutata fino all’ultima azione perché a Dasic risponde la girata volante di Aicardi e a Petronio il rigore di Cannella. Gara finita, ma Sukno prova negli ultimi 30 secondi un attacco con Del Lungo ai due metri e i biancocelesti segnano il 7-13 con Hallock libero sul secondo palo di depositare alle spalle del portiere di casa.
Da venerdì la Pro Recco sarà impegnata nella Final Eight di Coppa Italia: esordio contro il Posillipo alle 14.

PN TRIESTE-PRO RECCO 7-13

PN TRIESTE: P. Oliva, D. Podgornik 1, R. Petronio 2, I. Buljubasic 1, M. Vrlic, G. Valentino, M. Dasic 1, M. Mezzarobba, A. Razzi, L. Marziali, G. Bini 1, A. Mladossich 1, E. Caruso, R. Liprandi. All. D. Bettini

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 2, G. Zalanki 2, G. Cannella 2, A. Younger, M. Iocchi Gratta, N. Presciutti, G. Echenique 1, F. Condemi 2, K. Kakaris, M. Aicardi 3, B. Hallock 1, T. Negri, G. Rossi. All. S. Sukno

Arbitri: D’Antoni e Carmignani
Parziali: 1-4, 2-2, 2-3, 2-4.

Uscito per limite di falli Rossi (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 3/7, Pro Recco 4/8 + tre rigori. Espulso Bettini (Allenatore Trieste) per proteste.
Caruso (T) para un rigore a Presciutti (R) nel terzo tempo.